Mortalità di delirium tremens

Affects Of Alcohol Withdrawal - Chicago Med

Articolo di alcolismo da adolescente

Il delirium è un disturbo acuto, fugace, in genere reversibile e fluttuante, dell'attenzione, dello stato cognitivo e del livello di coscienza. Le cause comprendono quasi ogni patologia o farmaco. La diagnosi è clinica, associata a esami di laboratorio e indagini radiologiche per identificare la causa.

Il trattamento è mirato alla correzione della causa e a misure di supporto. Vedi anche Panoramica su delirium e demenza. Il delirium è frequente nel post-operatorio, e tra gli ospiti di residenze protette ed i pazienti delle unità di terapia intensiva. Quando il delirium si verifica nei pazienti più giovani, è in genere dovuto ad uso di sostanze o a un disturbo sistemico potenzialmente fatale. Il delirium è talvolta chiamato stato confusionale acuto o encefalopatia tossica o metabolica.

Il delirium e la demenza sono condizioni patologiche distinte ma a volte difficili da distinguere. In entrambi i casi, la cognizione è alterata; tuttavia, i seguenti aiutano a distinguerli:.

Il delirium colpisce prevalentemente l'attenzione, è generalmente causato da mortalità di delirium tremens malattia acuta o da mortalità di delirium tremens tossicità da farmaco a mortalità di delirium tremens pericolosa per la vita ed è spesso reversibile.

La demenza colpisce prevalentemente la memoria ed è in genere causata da cambiamenti strutturali nel cervello, ha un'insorgenza più lenta, ed è generalmente irreversibile. Molte altre condizioni possono causare delirium Cause di delirium. I fattori predisponenti comprendono patologie cerebrali p.

Anche una recente anestesia aumenta il rischio, specie se l'esposizione è stata prolungata e se sono stati somministrati anticolinergici durante l'intervento chirurgico. Dopo un intervento chirurgico, il dolore e l'uso di analgesici oppiacei possono anche contribuire all'insorgenza del delirium. Nei pazienti anziani in un'unità di terapia intensiva, il rischio di delirium psicosi da terapia intensiva è particolarmente alto. Lo stato epilettico non convulsivo è sempre più riconosciuto come causa di alterazione dello stato mentale in pazienti in terapia intensiva.

Cause neurologiche. Ictus emorragicoictus ischemicoattacco ischemico transitorio. Encefalomielite acuta demielinizzanteascesso cerebralevasculite del sistema nervoso centrale, encefalitemeningitemeningoencefalite. Ematoma subduralelesioni cerebrali traumatiche. Carcinomatosi meningea, tumore cerebrale primario o metastatico. Cause non neurologiche.

Anticolinergici, antiemetici, antistaminici p. Insufficienza surrenalicainsufficienza ipofisariamorbo di Cushingiperparatiroidismoipertiroidismoipotiroidismo.

Sindrome da iperviscosità, crisi blastica leucemica, mortalità di delirium tremenstrombocitosi. Febbrepolmonitisepsiinfezioni sistemiche, infezioni delle vie urinarie.

Ustioniinfortuni elettrici mortalità di delirium tremens, embolia grassa, colpo di caloreipotermia. Alterazioni dell'equilibrio acido-basealterazioni dei liquidi e degli elettroliti p. Anemiaaritmie cardiacheinsufficienza cardiacastati di ipoperfusione, shock. Carenza di tiaminacarenza di vitamina B Alcolbarbiturici, benzodiazepineoppiacei. Cambiamenti ambientali, occlusione da stipsi, encefalopatia ipertensiva, insufficienza epaticadegenza prolungata in un'unità di terapia intensiva, disturbi mentali, stato postoperatorio, deprivazione sensoriale, mancanza di sonno, tossine che colpiscono il sistema nervoso centrale, ritenzione urinaria.

Generazione di marcatori infiammatori, tra cui la proteina C-reattiva, l'interleuchina-1 beta e 6 e il fattore di necrosi tumorale-alfa. I pazienti anziani sono particolarmente esposti alla riduzione della trasmissione colinergica, fatto questo che aumenta il rischio di sviluppare delirium.

Indipendentemente dalla causa, risultano essere compromessi gli emisferi cerebrali o i meccanismi preposti alla vigilanza a livello del talamo e del sistema reticolare attivante del tronco mortalità di delirium tremens.

Il livello di coscienza fluttua; i pazienti sono disorientati nel tempo, talora nello spazio o nel mortalità di delirium tremens delle persone. Possono avere allucinazioni, deliri ed ideazione paranoide. Il pensiero diventa disorganizzato e l'eloquio è spesso disturbato, particolarmente confuso, rapido, con neologismi, errori afasici o modalità espressive caotiche.

I sintomi di delirio fluttuano nell'arco di minuti od ore; possono diminuire nel corso della giornata e peggiorare di notte. Altri sintomi possono comprendere comportamento inappropriato, stato di angoscia e mortalità di delirium tremens.

I pazienti diventano irritabili, agitati, iperattivi, mortalità di delirium tremens perenne stato di allerta oppure possono diventare calmi, ritirati e letargici. Persone molto anziane con delirium tendono a diventare tranquille e introverse, cambiamenti che possono essere scambiati per sintomi depressivi. Alcuni pazienti alternano i due stati. A causa dei numerosi disturbi cognitivi, l'insight è scarso e la capacità di giudizio compromessa. Il delirium, in particolare nei pazienti anziani, è spesso non attentamente considerato dai medici.

Questi devono ipotizzare uno stato di delirium in ogni paziente anziano che presenta compromissione della memoria o dell'attenzione. Lo stato di delirium come anche la demenza deve essere sospettato nei pazienti anziani che presentano compromissione della memoria. Tutti i pazienti con qualsiasi segno di disturbo cognitivo richiedono una valutazione specifica dello stato mentale Esame dello status cognitivo. L' attenzione deve essere valutata per prima.

Alcuni semplici test comprendono la ripetizione immediata dei nomi di 3 oggetti, il digit span capacità di ripetere 7 numeri in sequenza in avanti e 5 all'indietroe la denominazione dei giorni della settimana in avanti e indietro. La disattenzione il paziente non é in grado di ricordare gli ordini o ulteriori informazioni deve essere distinta da un deficit di memoria a breve termine il paziente registra le informazioni ma le dimentica rapidamente. Ulteriori test cognitivi sono mortalità di delirium tremens in pazienti che non sono in grado di registrare informazioni.

Le seguenti caratteristiche sono necessarie per la diagnosi di delirium utilizzando i criteri DSM Disturbo dell'attenzione p. Il disturbo si sviluppa in un breve periodo di tempo in ore o giorni e tende a fluttuare durante il giorno.

Cambiamento acuto nella cognizione p. Un alterato livello dello stato di coscienza p. L'anamnesi è raccolta ponendo domande ai familiari, alle persone che assistono il paziente, e agli amici.

L'anamnesi aiuta a distinguere un disturbo psichiatrico dal delirium. I disturbi mentali, a differenza del delirium, non determinano quasi mai disattenzione o fluttuazione dello stato di coscienza e l'esordio dei disturbi mentali è quasi sempre subacuto.

Anche gli integratori alimentari p. L'esame, in particolare nei pazienti che non sono pienamente collaboranti, deve concentrarsi sui seguenti aspetti:. Febbre, meningismo o i segni di Kernig e di Brudzinski suggeriscono un'infezione mortalità di delirium tremens sistema nervoso mortalità di delirium tremens. Tremore e mioclono suggeriscono uremia, insufficienza epatica, intossicazione da farmaci, o determinati disturbi elettrolitici p.

Oftalmoplegia e atassia suggeriscono la sindrome di Wernicke-Korsakoff. Segni neurologici focali p. Lacerazioni facciali o del cuoio capelluto, ecchimosi, tumefazioni, e altri segni di trauma cranico suggeriscono una lesione cranica traumatica. Test per le infezioni sospettate p. Misurazione dei valori di elettroliti, azotemia, creatinina, glucosio plasmatico, e livelli ematici di tutti i farmaci sospettati di avere effetti tossici.

Se la diagnosi è dubbia, ulteriori indagini possono includere test di funzionalità epatica; misurazione del calcio sierico e dell'albumina, ormone tireostimolante TSHvitamina B 12velocità di eritrosedimentazione, e anticorpi antinucleo; mortalità di delirium tremens un test per la sifilide p. Se si sospetta un'attività epilettica, compreso uno stato epilettico suggerito da lievi contrazioni, automatismi mortalità di delirium tremens sulla presenza di uno stato stabile ma meno mortalità di delirium tremens di confusione e sonnolenzal'elettroencefalografia deve essere monitorato.

Questi tassi possono essere alti anche perché questi pazienti tendono a essere più anziani e ad avere altri gravi disturbi. Il delirium provocato da determinate condizioni p. Alcuni pazienti non guariscono mai completamente mortalità di delirium tremens delirium. Fino a 2 anni dopo un episodio di delirium, si osserva un rischio aumentato di disturbi cognitivi e declino funzionale, istituzionalizzazione e morte.

La correzione della causa p. Carenze nutrizionali p. L'ambiente deve essere tranquillo, silenzioso e ben illuminato e comprendere elementi visivi per orientare il paziente p. I deficit sensoriali del paziente devono essere corretti per quanto possibile p. Il trattamento deve essere multidisciplinare medico, terapista occupazionale e fisioterapista, infermieri e assistenti sociali ; deve utilizzare strategie terapeutiche volte ad aumentare la mobilità e l'escursione dei movimenti, trattare il dolore e la sofferenza, prevenire le lesioni cutanee, migliorare l'incontinenza e minimizzare il rischio di aspirazione.

La contenzione deve essere mortalità di delirium tremens da personale specializzato; i sistemi di contenzione devono essere allentati almeno ogni 2 h per prevenire lesioni e devono essere sospesi non appena possibile.

Occorre che mortalità di delirium tremens siano informati del fatto che il delirium di solito è mortalità di delirium tremens, ma che i deficit cognitivi spesso richiedono settimane o mesi mortalità di delirium tremens scomparire dopo la risoluzione della malattia acuta. I farmaci, in genere aloperidolo a basse dosi mortalità di delirium tremens a 1,0 mg PO, EV, o IM mortalità di delirium tremens volta, ripetibile ogni 1 o 2 h, se necessariopossono ridurre agitazione o sintomi psicotici; occasionalmente, possono essere necessarie dosi molto più elevate.

Tuttavia, i farmaci non risolvono il problema di fondo mortalità di delirium tremens possono prolungare o aggravare il delirium. Gli antipsicotici di seconda generazione atipici p. Questi farmaci non vengono generalmente somministrati EV o IM. Le benzodiazepine p. L'insorgenza del loro effetto è più rapida 5 min dopo la somministrazione parenterale rispetto a quella degli antipsicotici.

Le benzodiazepine devono essere evitate se il delirium è causato mortalità di delirium tremens altre condizioni, perché questi farmaci peggiorano la confusione e la sedazione. Dal momento che il delirium peggiora notevolmente la prognosi dei pazienti ricoverati, deve essere messa in atto ogni possibile misura di prevenzione. I membri dello staff dell'ospedale devono essere istruiti ad adottare comportamenti atti a mantenere l'orientamento, la mobilità, e la cognitività e a garantire il sonno, una buona alimentazione e l'idratazione, nonché il controllo del dolore, in particolare nei pazienti anziani.

I membri della famiglia devono essere incoraggiati a sostenere tali strategie. Il delirium, che è molto comune tra i pazienti anziani ospedalizzati, è spesso causato da farmaci, disidratazione e infezioni p. Lo stato di delirium deve essere ipotizzato nei pazienti mortalità di delirium tremens, ed in particolare in quelli che presentano compromissione della memoria o dell'attenzione. Anamnesi raccolta da membri della famiglia, operatori sanitari ed amici, ed esame dello stato mentale sono fondamentali per riconoscere il delirium.

Valutare accuratamente i pazienti con delirium per identificare eventuali cause o trigger neurologici e sistemici. Eseguire un esame approfondito dei farmaci assunti, e sospendere eventuali farmaci potenzialmente coinvolti.